venerdì 3 aprile 2009

Amniocentesi

"Signora lei ha compiuto i 35 anni e il rischio di malformazioni genetiche è più elevato del rischio di aborto per il prelievo di liquido amniotico, perciò è consigliato, non obbligatorio, che lei esegua questo esame"

Questo è il sunto del discorso. E da questo parte una serie di paranoie a grappolo. Ma prima giungiamo alla illuminata deduzione che nell'insonnia di stanotte mi ha portato a dire a me stessa: vivitela e goditela con serenità e gioia come hai fatot fino all'altor ieri (visot che ieri eri in sbattone) che tanto se deve andare male va male ma almeno goditi tutto quello che puoi.

dunque da dove partiamo?

Partiamo dal fatto che ho una grande stima delle donne che come me rimangono incinte dopo i 35 anni e decidono conapevolmente di non fare l'amniocentesi e di accettare a scatola chiusa. Io non ho il coraggio di fare una scelta del genere. Lo so che l'amniocentesi mi dice solo che il mio grumone ( ormai a 7 cm non è più un grumetto) è o non è affetto da patologie genetiche e malformazioni della spina dorsale escludendo tutto il resto della torta di malattie toste, ma ci sono dei "ma" forse egoisitci ( vi prego non giudicatemi male, ma non mi sento in una posizione facile) per cui se dovesse esserci qualcosa la mia avventura materna potrebbe terminare molto prima dell'auspicabile. Parliamoci chiaro: credo che crescere un figlio non sia un compito facile quando sono "perfetti" sotto tutti i parametri medici, ma credo che bisogna essere veramente tosti ed avere una grandissima forza interiore per crescere figli che sotto quello stampino medico risultano diversi. Mi scuso per l'uso delle parole che possono anche essere offensive ma al momento non e trovo di più delicate. Questo non lo dico, come tanti, avendo sempre visto "da fuori" la realtà, ma avendone vista una fettina esigua parecchi anni fa quando ero negli scout e passavo qualche ora alla domenica pomeriggio organizzando attività con bambini down, ed affetti da altre patologie debilitanti. Alcuni erano veramente in gamba, disitnguibili solo per gli occhi a mandorla dagli altri bambini, altri invece necessitavano di più attenzioni ed alcuni di una vera e propria formazione per poterli seguire. Ecco io stavo con loro 4-5 ore la domenica, ma cosa significa vivere con loro? 
Si lo so alla fin dei conti è un discorso egoistico di chi vuole la vita facile.

Questo è alla base della scleta di fare l'amniocentesi. Poi vengono le considerazioni che mi hanno tirrorizzato fino alle 4 di stanotte.
Il prelievo ha un rischio di indurre l'aborto di 0,5%. E' pressocchè nullo, oppure molto alto: dipende dai punti di vista. Il rischio di anomalie genetiche è più alto: questo è quello che ci è stato detto in un colloquio "de visu" da chi materialmente eseguirà il prelievo.
Da qui la paranoia a grappolo.
E se la placenta non vuole richiudersi e inizio a spisciolare liquido amniotico come una boulle dell'acqua calda bucata?
E se viene eseguito male, il campione è buono, ma l'asepsi no?

Seguono quelle del dopo 3 settimane. La processazione del campione richiede un tempo di tre settimane:  fortuantamente le cellule non conoscono sabati e domeniche, quindi loro non hanno giorni festivi, altrimenti 20 giorni lavorativi sarebbero 4 settimane. 4 settimane di ansia a manetta: ma grazie la cielo sono solo 3.

Così ho deciso di viverla con serenità come ho fatto fino all'altro ieri: tanto se deve essere non sarà la mia ansia a cambiarla, e allora perchè vivere male da oggi fino al risultato del test?

Una nota positiva: saprò il sesso prima dell'ecografia morfologica!

19 commenti:

  1. primo: fai bene a viverla con serenità e il risultato della tua notte insonne è più che giusto... sbattersi non cambia il risultato.

    secondo: nessuno, ripeto nessuno, può permettersi di giudicarti.
    ovviamente io ho la mia opinione in materia, credo che ogni donna abbia la sua idea.
    ma nonostante "ciò che farei o non farei io", ogni donna è libera di decidere e scegliere. questo è il mio pensiero: credo sia già difficile dover vivere con le proprie paure e le proprie decisioni che non c'è bisogno di andare a farsi carico e/o giudicare quelle altrui.

    al di là di questo, gli sbattimenti, le paure e tutto il resto puoi sempre indirizzarli qua... via messenger o via telefonica... (anche se stamattina la caffeina non aveva ancora fatto effetto: ci sono voluti 2 caffè ;) )

    un abbraccio di quelli che conosci :)

    RispondiElimina
  2. primo: fai bene a viverla con serenità e il risultato della tua notte insonne è più che giusto... sbattersi non cambia il risultato.

    secondo: nessuno, ripeto nessuno, può permettersi di giudicarti.
    ovviamente io ho la mia opinione in materia, credo che ogni donna abbia la sua idea.
    ma nonostante "ciò che farei o non farei io", ogni donna è libera di decidere e scegliere. questo è il mio pensiero: credo sia già difficile dover vivere con le proprie paure e le proprie decisioni che non c'è bisogno di andare a farsi carico e/o giudicare quelle altrui.

    al di là di questo, gli sbattimenti, le paure e tutto il resto puoi sempre indirizzarli qua... via messenger o via telefonica... (anche se stamattina la caffeina non aveva ancora fatto effetto: ci sono voluti 2 caffè ;) )

    un abbraccio di quelli che conosci :)

    RispondiElimina
  3. primo: fai bene a viverla con serenità e il risultato della tua notte insonne è più che giusto... sbattersi non cambia il risultato.

    secondo: nessuno, ripeto nessuno, può permettersi di giudicarti.
    ovviamente io ho la mia opinione in materia, credo che ogni donna abbia la sua idea.
    ma nonostante "ciò che farei o non farei io", ogni donna è libera di decidere e scegliere. questo è il mio pensiero: credo sia già difficile dover vivere con le proprie paure e le proprie decisioni che non c'è bisogno di andare a farsi carico e/o giudicare quelle altrui.

    al di là di questo, gli sbattimenti, le paure e tutto il resto puoi sempre indirizzarli qua... via messenger o via telefonica... (anche se stamattina la caffeina non aveva ancora fatto effetto: ci sono voluti 2 caffè ;) )

    un abbraccio di quelli che conosci :)

    RispondiElimina
  4. credimi, ne riparleremo in altra sede, ma quello che ti dico è: posso solo capirti. Non farti paranoie su quello che pensi nel caso peggiore, non fai assolutamente pensieri egoistici. In questo campo sono piuttosto ferrata.

    RispondiElimina
  5. Ogni donna di fronte a queste scelte deve fare i conti con sè stessa, solo con sè stessa, e le donne non sono tutte uguali. Quoto Meg, al cento per cento.

    RispondiElimina
  6. ogni donna è libera di scegliere....innanzitutto cerca di vivere serenamente, come dici, che tanto il risultato non cambia no???
    quoto meg in tutto e per tutto...
    si puo concordare con ciò che dici, oppure no, ma qui a decidere sei solo tu....un abbraccione...

    RispondiElimina
  7. ogni donna è libera di scegliere....innanzitutto cerca di vivere serenamente, come dici, che tanto il risultato non cambia no???
    quoto meg in tutto e per tutto...
    si puo concordare con ciò che dici, oppure no, ma qui a decidere sei solo tu....un abbraccione...

    RispondiElimina
  8. ogni donna è libera di scegliere....innanzitutto cerca di vivere serenamente, come dici, che tanto il risultato non cambia no???
    quoto meg in tutto e per tutto...
    si puo concordare con ciò che dici, oppure no, ma qui a decidere sei solo tu....un abbraccione...

    RispondiElimina
  9. ciao..è un argomento molto delicato ed io non sento ancora di avere la maturità per darti un coniglio anche se cmq servirebbe a poco perchè concordo con Meg...quindi posso solo darti il mio appoggio in ogni caso...e il mio abbraccio virtuale!
    Marina

    RispondiElimina
  10. ciao..è un argomento molto delicato ed io non sento ancora di avere la maturità per darti un coniglio anche se cmq servirebbe a poco perchè concordo con Meg...quindi posso solo darti il mio appoggio in ogni caso...e il mio abbraccio virtuale!
    Marina

    RispondiElimina
  11. ciao..è un argomento molto delicato ed io non sento ancora di avere la maturità per darti un coniglio anche se cmq servirebbe a poco perchè concordo con Meg...quindi posso solo darti il mio appoggio in ogni caso...e il mio abbraccio virtuale!
    Marina

    RispondiElimina
  12. grazie a tutte.
    Avevo un grosso bisogno di dirlo: come sostengo parlare non risolve i problemi ma allenta al tensione e te li fa vivere e affrontare meglio.

    RispondiElimina
  13. grazie a tutte.
    Avevo un grosso bisogno di dirlo: come sostengo parlare non risolve i problemi ma allenta al tensione e te li fa vivere e affrontare meglio.

    RispondiElimina
  14. grazie a tutte.
    Avevo un grosso bisogno di dirlo: come sostengo parlare non risolve i problemi ma allenta al tensione e te li fa vivere e affrontare meglio.

    RispondiElimina
  15. utente anonimo6 aprile 2009 17:30

    Arrivo tardi ma arrivo anch'io.
    Ovviamente sono in pieno accordo con le altre: nessuno deve mai permettersi di giudicare.
    Io SO perchè sono STREGA (uah uah uah) che andrà tutto benone. Sono con te al 100% (detto anche come lo diceva Abatantuono)

    RispondiElimina
  16. utente anonimo6 aprile 2009 17:30

    Arrivo tardi ma arrivo anch'io.
    Ovviamente sono in pieno accordo con le altre: nessuno deve mai permettersi di giudicare.
    Io SO perchè sono STREGA (uah uah uah) che andrà tutto benone. Sono con te al 100% (detto anche come lo diceva Abatantuono)

    RispondiElimina
  17. utente anonimo6 aprile 2009 17:30

    Arrivo tardi ma arrivo anch'io.
    Ovviamente sono in pieno accordo con le altre: nessuno deve mai permettersi di giudicare.
    Io SO perchè sono STREGA (uah uah uah) che andrà tutto benone. Sono con te al 100% (detto anche come lo diceva Abatantuono)

    RispondiElimina
  18. grazie utente anonimo dell'appoggio che mi lasci. Però non so chi sei e mi avrebbe fatto molto piacere saperlo.

    RispondiElimina
  19. utente anonimo8 aprile 2009 17:34

    caspiterina!! Mi sono dimenticata di firmarmi! Sono Francesca /CdT (l'utente anonimo del commento)

    RispondiElimina