sabato 5 gennaio 2008

Mini storie dell'alfabeto.

Se pensate che questo sia un delirio, ci avete azzeccato: Le mini storie dell'alfabeto me le sono escogitate nel dormiveglia di questa matitna tra una soffiata e una grattatata nella Sabbietta.
In pratica si prende l'alfabeto e si inventa una storiella dalla A alla Z nel senso lettterale perchè la prima parola inizia con la A e l'ultima con la Z  seguendo l'ordine alfabetico sottointendendo il possibile (e l'impossibile).
Ovvio che questo giochino malato non rimane confinato a me stessa ma lo faccio girare per Blogs in modo subdolo, ma sono certa che troverò terreno fertile, perchè il delirio è malattia comunemente diffusa financo più del raffreddore.
Le regole del gioco consistono nel creare la storiella e nominare 3 persone e citare il blog di chi vi ha nominato di modo che si sappia ci mandare gli improperi di rito.
Ovvio che può farla anche chi passa di qui per caso, ma costoro non sono tenuti a nominare nessuno.

Ecco a voi la mia mini storia dell'alfabeto e nomino:

Krishel
meg
Il baule

A Bologna, Come Dicevo, Elargisce Fortuna Gatto Ha In Linea Muso Naso Occhi Piccoli Quasi Rosso Strisce Tigrate Uguali Vibrisse Zebrate.

16 commenti:

  1. Ma tu stai fuori come i poggioli di Genova interi. Va beh vediamo cosa riesco a tirare fuori.

    RispondiElimina
  2. grazie! per il paragone ovviamente...

    RispondiElimina
  3. vedo che le reazioni sono abbastanza simili!
    io te l'ho già detto subito appena hai postato via messenger:
    tu sei malata!!!

    se farò o no il giochino ancora non lo so... ci vuole un cervello attivo e io sono sulla soglia di una vacanza dove intendo seriamente spegnerlo... vedremo...

    RispondiElimina
  4. il commento è stato pressochè unanime... anche se da parte mia si è espresso con un "maalloravaffffff....." praticamente in diretta con il post... :P

    RispondiElimina
  5. baule... ognuno usa i mezzi che ha a disposizione... tu sicuramente sei più facilitato per la diretta! =))

    RispondiElimina
  6. Naaaaaaaaaaaaaaa.................

    RispondiElimina
  7. comunque non esiste inventarsi le paranoie a grappolo di notte e poi lanciarle contro gli altri.... ALMENO OFFRI QUANDO TROVI ROBA BUONA!

    RispondiElimina
  8. Intanto che voi vi lamentate io ho prodotto un'altra mini storia dell'alfabeto.

    Albenga Bellissima Città Dall'Estasiatica Fragranza Gigli Hamamelis Innondata Lungamente Mattino Notte; Ogni Piazza, Quando Risplende Sole, Trova Uniche Viole Zagare

    RispondiElimina
  9. E visto che c'ero ve ne ho scritta una dedicata:

    Amici Burloni Cari Dell'Efficiente Fascinoso Gatto Ha Intrepidamente Loggato Mesti Nomi Oggi Per Questo Ridicolo Sollazzo Tutti Unicamente Voi Zuzzurelloni

    RispondiElimina
  10. Rettifico: tu stai fuori come tutti i poggioli liguri.

    RispondiElimina
  11. beh.. gia che ne sai così tanti evidentemente noi altri zuzzurelloni non si ha necessità di cimentarsi :P

    RispondiElimina

  12. (sulla torre di santo stefano di sessanio, l'aquila)

    RispondiElimina
  13. @ gabriele.... credo tu abbia sbagliato Laura, e soprattutto trovo da imbecilli scrivere su un edificio qualunque esso sia.

    RispondiElimina
  14. :-OOOOO

    Ma tu ti devi far vedere da uno bravo, ma bravo per davvero!!!!!!
    ;-PPPP

    RispondiElimina
  15. uffff. ho dato... non chiedetemi altro... e il prossimo che mi manda una catena simile... cagotto lo colga. tiè.

    RispondiElimina