sabato 21 gennaio 2006

Il mio angelo peloso


 


E’ Manolo. Talvolta gli urlo dietro perché è un gran rompiballe, perché miagola capricciosamente per le coccole a 3 metri di distanza e non si avvicina per farsele fare, ma devo ammettere che sa essere un angelo peloso. Si anche Shami e la Tabi lo sono, ma oggi parlo di Manolo. Torniamo a ieri sera.


 Ore 00.30 si va a dormire. Manolo fa i suoi mamao di rito, rompe un po’, viene minacciato di “ ricevere un buon pretesto per maomaoare”, viene braccato dalla cesta dei panni sporchi e messo sul letto dove finisce di rompere.


Ore 00.35 io sono nel letto che mi rigiro come una frittella perché Luca ha già iniziato a  russare ed io non riesco a prendere sonno. Va spiegato il fato che se sono sveglia a quest’ora ed in grado di sentire russare Luca vuol dire che : Esami-nervosismo- disturbi del sonno dal sonno agitato al sonno leggero per sfociare nell’insonnia.


Ore 02.30 mi sono bell’e che rotta le palle di cercare di far smettere di russare Luca, che smette e riprende ESATTAMENTE quando io incomincio a prendere sonno. Così mi alzo: tanto c’è il libro di farmacologia che mi farà buona compagnia.


Ore 03.00 arriva un Manolo tutto assonnato con gli occhietti a mezz’asta che mi guarda e mi fa :


 “ prrr? Perché sei qui quando dovresti essere a letto a dormire?”


 “Manolito mio amore bello se il papà russa e non mi fa dormire è inutile che rimanga a letot ad innervosirmi: mi alzo mi stanco e poi magari crollo addormentata”


“ Prrr? Allora ti faccio compagnia”


Così ho goduto la compagnia di un Manolo molto discreto e dolce che si strusciava ugualmente, ma con più discrezione dolcezza, come a fare le coccole a me più che a richiederle lui con qualche “prr” qua e là senza essere mai eccessivi.


Ore 04.00 il sonno si fa avanti contro l’insonnia: Dai Manolo torniamo a nanna. Glielo dico: mi segue come un ombra per accertarsi che non bari e che a letto ci vada veramente. Sposto Shami che fa dormire tutto intraversato il papà Luca che dalle 2.30 alle 4.00 si è dato alla sinfonia in Ru maggiore, Sistemo Luca, Manolo controlla che sia tutto a posto, gli chiedo gentilmente di non russare e ottengo un pacifico non russare per 15 minuti buoni. Manolo si acciambella vicino a me e mi dice “prrr? Mi spiace tanto mamma che papà faccia delle fusa così sgraziate e rumorose: da domani se vuoi gli spiego come farle. Intanto te le faccio io”


Ore 7.00 la mia sveglia automatica fisiologica mi dice che è ora di alzarsi se no la giornata non parte. Manolo decide che la mia sveglia fisiologica non ha da rompere, anche se lui un po’ di fame ce l’ha: mi si piazza sullo sterno, chiappe in faccia (come sempre) e decide che devo dormire ancora un po’.


Ore 8.00: ne Shami ne Tabi hanno osato disturbarmi: “ dai Manolo spostati che è ora di pappa”.


 


 


 


 

3 commenti:

  1. lo sai che in questi casi Manolo mi ricorda Merlino, il mio gattinfermiere... è lui che nelle notti insonni per il troppo male d'orecchie, qualche mese fa, arrivava a dirmi "si, va bene... però dormire potrebbe esserti utile... su, vieni a nanna... altrimenti io ti rendo impossibile stare al pc!"
    i nostri piccoli "mammi"!!!
    ciao

    RispondiElimina
  2. utente anonimo21 gennaio 2006 09:03

    spettacolare la sinfonia in Ru maggiore :-D

    Vèttu

    RispondiElimina
  3. Perchè non "addestri" il trio peloso per svegliare il papà russante? :-DDD

    RispondiElimina